Il laboratorio Pittura Natura: un prezioso spazio di gioco, creatività e libertà.

Il laboratorio Pittura Natura: un prezioso spazio di gioco, creatività e libertà.

La riscoperta dell’impulso creativo attraverso la Pittura Primaria

Perché ho creato PitturaNatura.

Il laboratorio PitturaNatura nasce inizialmente dal mio desiderio di offrire ai bambini la possibilità di fare l’esperienza della pittura in una modalità unica e quanto più possibile a contatto con Madre Natura.
Si dipinge con le tempere per terra, su fogli grandi ma anche su altri oggetti che vengono messi a disposizione quali pietre, legnetti, corteccia, lattine e altri oggetti di riciclo; il bambino è libero anche di creare qualcosa di sua invenzione con ciò che trova in giardino e nel laboratorio.

Il mosaico è un’altra attività creativa che si sperimenta.

Esperienza sensoriale

Partecipare al laboratorio PitturaNatura è per il bambino in primis un’esperienza sensoriale, gli permette di conoscere la realtà che lo circonda attraverso i sensi: tocca con le mani i colori, l’acqua, la carta, i pennelli, le pietre, i legni, osserva con curiosità la magia che accade sul foglio, l’insetto che svolazza e poi si posa su un ramo, ascolta i suoni naturali, annusa i profumi dei fiori . Si lascia sorprendere da ciò che gli avviene intorno: torna a meravigliarsi!


pittura natura esperienza sensoriale con colori e elementi naturali

E’ presente e partecipe della vita in cui è immerso. La sua anima si nutre della gioia di sperimentare in libertà, di dipingere esclusivamente perché questo gli dà piacere: il bambino si riconnette con la propria spontaneità perché non ha un risultato da raggiungere, con la propria giocosità perché non è sottoposto a giudizio, con la propria creatività perché nessuno gli dice cosa dipingere. Ridiventa innocente, rivive il piacere di essere bambini.
La relazione amorevole e rispettosa con Madre Natura

Perché il laboratorio si svolge principalmente all’aperto?

Perché anche se non ce ne rendiamo conto, quando siamo in un luogo chiuso la nostra energia si contrae e non riceviamo più i benefici influssi di Madre Natura. Per poter esprimere la nostra creatività abbiamo bisogno di energia ed essa si genera più facilmente muovendoci e stando all’aria aperta.
Il bambino ama e rispetta la Natura istintivamente, perché la riconosce come la sua primaria Nutrice e come la sua Maestra di vita: a contatto con Madre Natura il bambino si sente nutrito e protetto perché SA che è la sua vera casa. L’odierna disconnessione e mancanza di empatia verso le altre creature è in primis causata dall’insufficiente se non assente rapporto con la nostra Madre Terra.


“Il bambino innocente sente l’impulso creativo a fare qualcosa e
non vuole essere limitato: solo quando questo impulso è soddisfatto,
il bambino sarà pronto ad accettare struttura e direzione.”

Meera Hasmimoto

L’importanza della frequenza.

La partecipazione frequente al laboratorio PitturaNatura, è un’altra importante se non fondamentale condizione per poter avere dei benefici : oggi a causa dell’educazione scolastica che non da spazio alla parte creativa del cervello definente la nostra unicità, c’è bisogno di tempo per liberarsi dai condizionamenti che bloccano il fluire
dell’espressione creativa e spontanea.
Oggi più che mai abbiamo bisogno che i nostri bambini tornino ad essere spontanei, sereni e innocenti: l’innocenza è libertà dalla conoscenza, da idee e atteggiamenti precostituiti, ma soprattutto libertà dalla dipendenza dal giudizio.
Sonia Macri



“Rispetta la spontaneità del bambino
Non dirigerlo
Egli esplora al suo ritmo
Con obiettivi tutti suoi
E li porta a termine.”

M. Montessori

Lascia un commento